Voucher: comunicazione preventiva

20 ottobre 2016

Lavoro parasubordinato e accessorio, Sanzioni
Nuovo obbligo di comunicazione preventiva per l’utilizzo di prestazioni di lavoro accessorio retribuito con Voucher.

 

A partire dall’8 ottobre 2016, per le modifiche apportate dal D.Lgs. 185/2016 al comma 3, articolo 49, del D.Lgs. 81/2015, gli utilizzatori di prestazioni di lavoro accessorio che rivestono la qualifica di imprenditori non agricoli o professionisti sono tenuti, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, a comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro, mediante posta elettronica o SMS, i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore, il luogo dove avverrà la prestazione, e il giorno e l’ora di inizio e di fine della prestazione.

In caso di violazione degli obblighi di comunicazione si rende applicabile la sanzione amministrativa da euro 400 ad euro 2.400, in relazione a ciascun lavoratore interessato.

Si tratta di una violazione non sanabile a posteriori. Non è infatti applicabile la procedura di diffida obbligatoria di cui all’articolo 13 del Decreto Legislativo 23 aprile 2004, n. 124.

 

Ultime News

Le Nostre News

Feed News